Crea sito
Recensioni,  Un libro per ogni lettore

Recensione: La notte in cui gli animali parlano, di Sante Roperto

“Non è mai facile andarsene. Forse, per questo, tornare ha un sapore unico.”

coverSiete mai stati lontani da casa per molto tempo? Magari in questo momento siete in una città distante e completamente diversa dal luogo che vi ha dato i natali. Forse siete capitati lì quasi per caso, seguendo un amore poi finito male, rispondendo all’offerta di un lavoro che immaginavate temporaneo, frequentando una facoltà universitaria. Molti di voi probabilmente si sono anche sentiti finalmente liberi dalle catene di quella vita provinciale sempre troppo stretta. Ma poi gli anni sono passati, la novità si è abbassata a quotidiano, il fremito della metropoli si è trasformato in frastuono e il ricordo di quel piccolo borgo nel quale siete nati si è caricato di malinconia.
Matteo, il protagonista del primo romanzo di Sante Roperto, sta provando tutte queste emozioni: fuggito anni prima dalla cittadina calabrese di Conflenti per approdare nella capitale, oggi si ritrova a percorrere le vie del suo paese, durante la festa della Madonna. Ma Conflenti è anche la patria di Alessandro, giovane soldato partito per la Seconda Guerra Mondiale e ora costretto a combattere sul fronte africano.
Due vite parallele che scorrono a più di cinquant’anni di distanza, apparentemente slegate se non per il luogo d’origine, riescono con la semplice descrizione dei fatti a delineare perfettamente i mutamenti che il secolo breve ha apportato alle vite di due ragazzi ordinari: dal campo di battaglia al lavoro in radio degli anni Duemila, da un amore non vissuto a un legame perduto, dalla lotta per tornare a casa al bisogno di lasciarsi indietro ciò che è avvenuto ieri.
Passato e presente si confrontano, si avvicinano e si allontanano in questa ottima prova di Sante Roperto che riflette su ciò che non si è vissuto, su ciò che sarebbe potuto andare diversamente, su come il nostro presente sia anche figlio delle opportunità perse, dimenticate, lasciate.

“Penso a quello che potevamo essere, immagino le città che avremmo visitato, le vacanze insieme, i sogni che avremmo realizzato. Penso a tutto quello che potevamo e che invece non siamo diventati. Ho paura che gli amori non successi durino davvero tutta una vita.”

Il mio voto:

Roberta Taverna

Titolo: La notte in cui gli animali parlano
 Autore: Sante Roperto
 Casa editrice: goWare
 Prezzo: ebook euro 4,99
 Pagine: 92