Crea sito
Recensioni,  Un libro per ogni lettore

Recensione: Sherlock Holmes. Il segno dei quattro, di A.C. Doyle

Dopo aver eliminato l’impossibile, ciò che rimane, per quanto improbabile, deve essere la verità.

La seconda avventura dell’audace, imprevedibile, incosciente Sherlock Holmes che ci viene proposta – come di consueto – dalle parole del fidato collaboratore Watson, prende inizio nella rinomata residenza di Baker Street, dove l’investigatore sembra in preda alla noia più devastante e cerca di porvi rimedio iniettandosi della cocaina in corpo, lasciando il suo amico del tutto privo di parole. Ben presto, la calma e la monotona quotidianità di Sherlock Holmes viene – per sua gioia e fortuna – ravvivata da un nuovo caso, che intreccerà e complicherà il susseguirsi delle pagine.
Il caso viene presentato dalla signorina Mary Morstan, la quale sta ricevendo, del tutto inaspettatamente, una serie di perle preziose, a distanza di anni dalla scomparsa del padre (il quale aveva trovato un misterioso tesoro durante in viaggio in India). La giovane intende chiedere a Holmes di accompagnarla all’appuntamento con lo sconosciuto donatore; è così che Sherlock Holmes e Watson faranno la conoscenza di Thaddeus Sholto, un vecchio conoscente del padre di Mary.
In seguito allo spostamento della scena presso la residenza di Bartholomew – fratello gemello di Thaddeus – ecco che i nostri protagonisti verranno posti dinanzi alla scoperta di un omicidio, sancito da un apparentemente ancestrale segno, il “Segno dei Quattro”.
L’investigazione di Sherlock Holmes vedrà da qui la sua partenza e si snoderà tra la scoperta di antichi ricordi, inseguimenti navali sul Tamigi, dardi velenosi e un legame che supera il tempo: quello tra quattro individui riuniti sotto la fedeltà ad un unico, evidentemente potente “Segno”.

Una lettura scorrevole ed evasiva – anche se, personalmente, non ho amato l’ultimo capitolo. Un romanzo adatto anche per una lettura a voce alta, da fare mentre le stelle della notte compaiono pian piano nel cielo, illuminandolo con la promessa di una notte serena.

Il mio voto:

Matteo Zanini

Titolo: Il segno dei Quattro
Titolo originale: The Sign of the Four
Autore: Sir Arthur Conan Doyle
Casa editrice: Newton Compton Editore, collana LiveDeluxe
Prezzo: euro 1,90
Pagine: 128