Inkbooks Reading Challenge: “Hanami” di Manuela De Angelis

La nostra Inkbooks Reading Challenge 2018, un’iniziativa che unisce redazione e lettori in una sfida lunga un anno, ci conduce oggi alla scoperta di “un libro con protagonista un adolescente”.

“Mi sto chiedendo se ci sarà mai un futuro per me. Per ora mi sento un morto vivente che se ne va in giro in mezzo ai vivi, smarrito, alla disperata ricerca di un po’di luce, di una via di uscita che non ci può essere.”

Ogni tipo di perdita lascia un solco. È una ferita che scava il nostro cuore e il nostro cervello con una precisione quasi sadica, facendoci rimanere senza respiro. Cerchiamo di reagire in qualche modo, alla disperata ricerca di una via d’uscita o di qualcosa che ci faccia riprendere a respirare come eravamo abituati. Ognuno trova il proprio metodo, tuttavia, a volte non ne siamo in grado, perché è come se avessimo delle catene invisibili che ce lo impediscono. La mente, in fin dei conti, è di una complessità affascinante, ma è anche come un dedalo di strade inesplorate che non sappiamo dove ci porteranno. Salvezza o smarrimento?

Christian, protagonista del romanzo Hanami. Il vento dei ciliegi di Manuela De Angelis, arriva alla conclusione che “ciascuno sia incastrato nel proprio personale labirinto”.

 È giovane Christian, forse troppo, eppure sa cosa sia il dolore. Ha solamente diciassette anni e ha una depressione da stress post-traumatico. Perché suo fratello quattordicenne Nicholas si è suicidato otto mesi prima.

Il suo terapeuta gli consiglia di tenere un diario ed è proprio attraverso esso che Christian ci permette di “sentire” la sua vita. Non ci sono sconti né vie di mezzo. Tutto è raccontato in maniera cruda e schietta. Veniamo a conoscenza di ogni suo pensiero, trovandoci dapprima in una spirale di confusione e sentimenti oppressivi, prendendo poi grosse boccate d’aria quando incontra Eli – moglie del suo psichiatra – e soprattutto Imeko – scrittrice giapponese con cui instaura un rapporto di amicizia e sesso nonostante la grossa differenza d’età – che gli farà vedere uno spiraglio di luce nelle tenebre in cui è ormai avvolto.

Una nota di merito all’autrice che ha avuto la capacità di narrare l’intera vicenda dal punto di vista di un adolescente, utilizzando terminologie e modi di pensare tipici di questa fascia, riuscendo nello stesso tempo a trattare tematiche estremamente delicate.

“Ora spetta solo a me non incasinare tutto, prendere le opportunità che mi si presentano per ricominciare e andare oltre.”

 Il mio voto:

 

Sara Bellodi

Titolo: Hanami. Il vento dei ciliegi
 Autore: Manuela De Angelis
 Casa Editrice: GoWare
 Costo:  cartaceo € 12,99/ ebook € 4,99
 Pagine: 228
Precedente Il viaggio Successivo Leggere in musica: Kind of Blue e Miles Davis