A Natale Roberta consiglia: La Spada, il Cuore, lo Zaffiro di Antonella Mecenero

51vds3eqftl-_sx350_bo1204203200_L’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare, in collaborazione con Wild Boar, pubblica quest’anno per la prima volta un’antologia fantasy: La Spada, il Cuore, lo Zaffiro.

Con uno stile moderno ed empatico Antonella Mecenero tratteggia in dieci racconti i contorni di un mondo sconosciuto attraverso gli occhi dei suoi protagonisti; fulcro della narrazione è lo studio della psicologia dei personaggi  e dei loro cambiamenti in un mondo complesso, con sue regole, confini, gerarchie di potere.

“Io sono una creatura di terra, ho scelto la via consueta: ho una moglie, una casa, non ho mai attraversato quest’isola né mai ho preso il mare. Da sempre, al massimo, mi accontento di colpire i gabbiani. Quando sarà tempo, figlio, ti lascerò campi prosperi e ulivi dai frutti pregiati. Troverai facilmente una moglie che allieti i tuoi giorni. Tuttavia, se il tuo sguardo si perde più lontano, là dove solo l’albatros vola, pensa se non desideri invece diventare poeta.
Diranno che sei morto, che sei stato rapito, non rivedrai la tua casa per forse vent’anni, ma volerai sul mare aperto, su rotte sconosciute, là dove solo l’acqua e il vento ti saranno amici.”

Lo sguardo di Antonella Mecenero si perde lontano, oltre le rotte dell’albatros, tra alte vette, boschi oscuri, battaglie all’ultimo sangue  per approdare, negli ultimi quattro racconti della raccolta, nel regno di Leynlared, dove elementi medievali e rinascimentali si incontrano e confondono. Ma lungi dall’essere preda dei topos  del genere, l’autrice scrive storie impreviste, “diverse” attraverso le quali si serve del fantastico per occuparsi della mente umana: “Temo che, anche se abitassimo davvero in un mondo popolato di draghi e fantasmi – afferma la Mecenero – i mostri peggiori rimarrebbero quelli che vivono dentro il nostro animo. Questo è il nucleo della mia narrativa. In ognuno di questi racconti i personaggi devono fare i conti principalmente con se stessi, per capire chi sono, cosa desiderano o accettare le conseguenze di cosa sono diventati.”

Consigliato a tutti coloro che vogliono riflettere senza sentire il peso del mondo moderno, a coloro che sono in cerca di compagni di viaggio da ricordare nel tempo, a coloro che amano gli eroi più umani, lontani dagli stereotipi, figli di valori troppo spesso dimenticati.

Roberta Taverna

Titolo: La spada, il Cuore, lo Zaffiro
 Autore: Antonella Mecenero
 Casa editrice: Wild Boar Edizioni
 Pagine: 140
 Prezzo: € 10
Precedente Inkbooks Christmas GiveAway Successivo Qualcosa sui Lehman, di Stefano Massini: la recensione