Crea sito
Books & Pop Corn,  Recensioni

Books & PopCorn: “La forma dell’acqua” di Guillermo Del Toro


La forma dell’acqua” è un dolcissimo e delicatissimo libro di Guillermo del Toro, che narra la storia di un amore non convenzionale ma che riesce a conquistare.

Il libro è ambientato negli anni ‘60 a Baltimora.
Elisa, la protagonista della nostra storia, è una donna particolare, rimasta muta a seguito di un’orrenda amputazione; lavora come inserviente presso un laboratorio governativo, dove svolge mansioni ripetitive e poco entusiasmanti.
La sua vita è monotona e banale ma tutto cambia un giorno, quando per sbaglio entra in una stanza e fa una scoperta straordinaria, dentro una vasca enorme c’è una creatura a lei sconosciuta.
Curiosa di scoprire di cosa si tratta, inizia a presentarsi ogni giorno sperando di entrare in contatto con questa misteriosa creatura acquatica. Si renderà conto che non è una semplice creatura ma un essere intelligente, capace di vivere per brevi periodi fuori dall’acqua, amante della musica e delle uova preparate da Elisa.
Tra i due si instaura una rapporto di complicità, amicizia e amore, un amore diverso, non compreso da nessuno ma che sarà il fulcro dell’intero libro e del film.
Infatti da questo libro ne è stato tratto un adattamento cinematografico, sempre di Guillermo del Toro, che con la sua capacità di mutare le parole in immagini ha creato un film bellissimo che ha conquistato l’Oscar come miglior film.
All’interno del romanzo e del film si sovrappongono diversi personaggi secondari, bizzarri che arricchiscono l’intero racconto.
Ma non è tutto rose e fiori, infatti, il governo capitanato da Strickland hanno piani ben precisi per la creatura che metteranno in repentaglio anche la vita di Elisa e la porteranno a fare una scelta.
Una storia d’amore dark che si concentra su tematiche importanti come la diversità e la disabilità, cercando però di metterle in secondo piano perché quando si ama non esistono barriere.

Le differenze tra libro e film non sono molte, anzi, credo che il film sia superiore al libro.
I silenzi e gli sguardi presenti nel film, sono capaci di raccontare tutto quello che a voce non si può dire e di coinvolgere lo spettatore.
Gli attori sono bravissimi, soprattutto Sally Hawkins che risulta delicatissima e mai fuori luogo.
I costumi sono ben fatti e la musica dolce e perfetta per le immagini.
Una storia d’amore particolare e diversa capace di coinvolgere e conquistare lettore e spettatore.

Il mio voto:

Alessia Cozzi

Titolo: La forma dell’acqua
Autore: Guillermo del Toro
Casa editrice: Tre60
Prezzo: 18,00 euro
Pagine: 432