Christmas Time: Scartando Hank e Sogno di una notte di mezzo inverno, di Eli Easton

“ La mia visione cominciò a offuscarsi e mi occorse un attimo prima di capire quale fosse il problema: non stavo respirando.
Che stupido. Inalai una boccata d’ossigeno e il rumore fece sì che il ragazzo di fronte all’acquaio si girasse a guardarmi.”

Il Natale si sta avvicinando, le temperature si sono abbassate vertiginosamente, prosegue la caccia ai regali e in men che non si dica ci troveremo nel 2017. Quindi, perché non approfittare delle festività per concederci un attimo di pausa con delle letture dedicate proprio a questo periodo dell’anno?
Quest’oggi voglio proporvi due volumi che hanno le caratteristiche di una cioccolata fumante. Dolce e avvolgente, con delle note speziate che non riusciamo a cogliere totalmente, ma che ci ricordano la cannella, lo zenzero e il peperoncino. Sto parlando di Scartando Hank e di Sogno di una notte di mezzo inverno, entrambi creati dalla prolifica penna di Eli Easton.
Troviamo i medesimi personaggi ed ambientazioni – la Pennsylvenia State University, la confraternita Sigma Delta Phi e la fattoria Hamish della famiglia Springfield –  in entrambi i romanzi, ma a seconda del titolo, i protagonisti si alterneranno per essere messi sotto ai riflettori.

scartando-hankSi inizia quindi con Scartando Hank, in cui l’affascinante Greg Sloane e l’alquanto enigmatico Hank Springfield, avvicendandosi nella narrazione, si troveranno costretti, loro malgrado, a collaborare per organizzare l’annuale festa natalizia della confraternita. Non sarà semplice per nessuno dei due stare a così stretto contatto: Sloane perché si sente incredibilmente attratto dalle numerose contraddizioni del compagno ed Hank per la confusione che il “Francesino” riesce ad instillargli, orientamento sessuale compreso.  Molto meglio andare ognuno per la sua strada una volta concluso il party. Ma si sa, le cose è raro che vadano come si vorrebbe. Ed infatti la loro frequentazione proseguirà in modo inaspettato a casa Springfield, in una realtà immersa nella natura e con una famiglia accogliente e calorosa… decisamente pronta ad ogni mezzo per vedere il loro “bambino” felice ed innamorato.

sogno-di-una-notte-di-mezzo-invernoInvece in Sogno di una notte di mezzo inverno, ambientato un anno dopo rispetto alle vicende rappresentate nel primo volume, il popolarissimo Micah, fratello maggiore di Hank, sarà impegnato nel comprendere appieno i propri sentimenti. Certo, aveva sempre avuto il sospetto di essere bisessuale, ma nessuno era mai riuscito a fargli perdere il controllo come Leo, il bell’attore e attivista gay che ha avuto l’opportunità di baciare durante l’apparente innocuo gioco della bottiglia… Ma che sembra fermamente intenzionato a non dar seguito alla cosa! Che fare quindi? Rassegnarsi come sempre o iniziare a lottare?
Anche in questo caso sarà fondamentale il ruolo di Lilith e Karma, rispettivamente mamma e papà Springfield, che si mostreranno nuovamente aperti e pronti ad aiutare i loro figli, amici e conoscenti compresi, in una situazione di difficoltà in seguito a discriminazioni.

Eli Easton utilizza uno stile scorrevole, piccante ed esplicito, sicuramente in grado di far alzare la temperatura di qualche grado…
Se avete voglia di letture che concentrano momenti seri, comici, passionali, teneri e con splendidi “baldi giovanotti” allora queste fanno sicuramente al caso vostro.

“Non era la prima volta che il mio istinto prendeva il sopravvento sulla mia razionalità, e probabilmente non sarebbe stata l’unica. Arriva un punto in cui, se desideri qualcosa abbastanza intensamente, se diventa per te un’esigenza imperativa, finisci per ignorare gli ostacoli.”


Il mio voto:

Sara Bellodi

 

Titolo: Scartando Hank/ Sogno di una notte di mezzo inverno
 Autore: Eli Easton
 Casa editrice: Triskell Edizioni (collana World/Rainbow)
 Prezzo: ebook 3.99 €
 Pagine: 158/123
Precedente Calendario dell'Avvento: Natale e Satana, di Mario Soldati Successivo Inkbooks incontra Antonella Mecenero: seconda parte