Recensioni,  Un libro per ogni lettore

Tutta colpa del vischio, di Eli Easton: la recensione

“ Non ti sto chiedendo di baciarmi perché lo vuoi. Ti sto chiedendo semplicemente un trasferimento di conoscenze. Proprio come mi hai insegnato a correre.”

coverIntessere delle relazioni è un qualcosa che, per alcuni, può essere particolarmente ostico e complesso. È necessario mettersi in gioco, decidere fino a che punto scoprire le proprie carte, considerare l’opzione che potremmo dare un’impressione che non corrisponde a come ci sentiamo o a come vorremmo apparire. A volte essere se stessi fa semplicemente paura, al punto tale che si preferisce nascondersi o tentare di passare inosservati. Oppure, si è talmente concentrati sugli obiettivi che si vorrebbero raggiungere, che l’idea di creare delle amicizie non viene nemmeno contemplata.

Fielding Monroe, diciannovenne prodigio e studente di Fisica, potrebbe rientrare in ognuna di queste categorie. Infatti, fino all’incontro con il suo coinquilino Mick Colman, non ha mai pensato ad altro che agli studi, probabilmente complice una mamma ipercontrollante e un padre presente, ma purtroppo spesso lontano a causa del lavoro.

I due protagonisti di Tutta colpa del vischio, nuova commedia natalizia di Eli Easton, non potrebbero essere più diversi. Eppure, per uno strano scherzo del destino che li porta a vivere assieme, iniziano quasi senza accorgersene a smussare i lati maggiormente spigolosi dei loro caratteri. Scoprono in questo modo di adorare la compagnia reciproca e, attraverso i piccoli gesti quotidiani – Mick che insegna a Fielding a correre, a valorizzare il suo aspetto, a mangiare cibo sano, nonostante l’altro ami comunque le “schifezze”, come gli strani intrugli natalizi della caffetteria del campus…  –  gettano le basi su cui costruire un solido rapporto d’amicizia. O forse c’è dell’altro?
L’intera vicenda è raccontata dal punto di vista di Mick che, poco alla volta, mostra la sua personalità, le sue perplessità, i suoi pensieri più nascosti e proibiti, i suoi comportamenti apparentemente guidati dal mero istinto, trasmettendo al lettore tutte le sue confuse emozioni.
Come nelle sue opere precedenti, l’autrice utilizza uno stile diretto e particolarmente esplicito, riuscendo a trasmettere sia la passionalità che la tenerezza che caratterizza i suoi personaggi.

Una lettura ambientata nel periodo natalizio, adatta a chiunque abbia voglia di trascorrere un pomeriggio di leggerezza… con un pizzico di pepe!

“Era il momento di ammettere la sconfitta, di scoprire le carte e chiudere la partita. Per la prima volta nella mia vita,  mi ero innamorato.”

Il mio voto:

Sara Bellodi


Titolo: Tutta colpa del vischio
 Autore: Eli Easton
 casa editrice: Triskell Edizioni
 Prezzo:  ebook 2.99 €
 Pagine: 116