Crea sito
Fumetti & Co.,  Recensioni

Fumetti & Co.: “Altri due anni di Moe, Mec & Stone” di Gian Luca Munari, Marco Forcelloni e Francesco Munari

“Noi scrittori conduciamo vite solitarie. Nel silenzio della fucina
creativa le parole sono l’unica nostra compagnia… sempre che
non stiano scioperando per il rinnovo del contratto.”

I libri sono sicuramente un ottimo modo per viaggiare, soprattutto in questo – ahimè, fin troppo lungo – periodo in cui le limitazioni ai nostri spostamenti si sono fatte sempre più stringenti. Fortunatamente, dalla nostra, abbiamo sempre la possibilità di teletrasportarci almeno con la nostra fantasia dove più ci aggrada. E se dovesse capitare di non riuscirci, perché non farci aiutare da un volume che ci farà sorridere e ridere per qualche ora?
Sono convinta che “Altri due anni di Moe, Mec & Stone” sia la raccolta perfetta per il nostro scopo (qui la recensione al primo volume).
I brillanti autori Gian Luca Munari (testi) e Marco Forcelloni (disegni), tornano a farci compagnia con le strisce quotidiane (in questo volume troveremo quelle relative al 2018 e al 2019) delle avventure di Moe, Mec e Stone – Sasso nella versione italiana – .
I protagonisti che avevamo imparato ad amare, ognuno con le sue bizzarre peculiarità – ammetto, adoro alla follia Sasso! Soprattutto le sue svariate personalità… – si fanno conoscere ulteriormente, accompagnandoci nella loro quotidianità – sì, sempre sulla loro isoletta sperduta, anche se in questo volume avremo qualche cambio di scenario… Vi do solo un indizio: luna… –
Finalmente, inoltre, faremo la conoscenza della famosa Nonna Ruvida! Oltre che del mitico Ceppo – qua in versione eroe mascherato – e di due nuovi personaggi – un’insaziabile ranocchia e un inguaribile romantico lombrico, Evaristo – che diventano i protagonisti delle strisce create a loro volta da Moe, Mec e Sasso per il giornale dell’Isola.
Infine, ho particolarmente apprezzato le strisce in cui i nostri beniamini sono stati catapultati all’interno dei romanzi de “Il nome della rosa” di Umberto Eco, “Il conto di Montecristo” di Alexandre Dumas e “Il canto di Natale” di Charles Dickens. Un plauso agli autori perché sono riusciti a rendere al meglio la narrazione, mantenendo la trama originale, ma con l’aggiunta delle caratteristiche specifiche di Moe, Mec, Sasso e amici.
Una raccolta di strisce davvero originale, scritte e disegnate in maniera accattivante, perfette per svagarci e darci la carica di ottimismo.

Il mio voto:

Sara Bellodi

Titolo: Altri due anni di Moe, Mec e Stone
Autore: Gian Luca Munari (testi), Marco Forcelloni (disegni), Francesco Munari (traduzione testi striscia on line in inglese)
Per info acquisto del volume: www.facebook.com/moe.mec.stone
Pagine: 246