Crea sito
Fumetti & Co.,  Recensioni

Fumetti & Co. – Cinque centimetri al secondo

5_cm_al_secondo_manga

Capita a volte, al termine di una lettura, di sentire il bisogno di condividere la propria scoperta con più persone possibile, immediatamente. Si tratta quasi di un’urgenza, la necessità assoluta di permettere alle persone che ci sono accanto, a chi incontriamo per caso, agli amici di una vita, ai colleghi di lavoro di poter godere della nostra stessa fortuna: leggere e innamorarsi, come è appena capitato a noi, del volume che abbiamo appena portato a termine.
Altre volte invece si vorrebbe urlare ai quattro venti quanto un libro sia riuscito a cambiarci la giornata, abbia aperto porte verso l’infinito, ci abbia fatto sentire meno soli, abbia dato risposte… ma quasi inspiegabilmente non si riesce a proferire parola in merito al tesoro scoperto. L’aria è rimasta così intrisa della magia irradiata dall’opera appena conclusa che ogni descrizione, ogni citazione, ogni recensione appare futile, inadatta, incapace di rendere ciò che abbiamo provato fino a pochi istanti prima.

Vorrei parlare a lungo di Cinque centimetri al secondo, vorrei essere in grado di trasmettere ad ogni possibile lettore la delicatezza, la poesia, la dolcezza racchiuse tra le pagine di Makoto Shinkai e Yukiko Seike, ma mi trovo innanzi a uno di quei casi nei quali ogni parola non è comunque abbastanza per rievocare il mondo racchiuso in questo volume.

Parto quindi con i doverosi dati tecnici: Cinque Centimetri per secondo è la trasposizione manga dell’omonimo film d’animazione giapponese, ideato e diretto dallo stesso Makoto Shinkai. La grafica appare sin da subito curata e accattivante: i disegni, affidati al bianco e nero e alle molte tonalità del grigio, sono definiti fino ai minimi dettagli, senza mai sfociare nei tratti eccessivamente carichi. La narrazione è ripartita in tre grandi blocchi, ognuno dei quali dedicato a diversi momenti della vita del protagonista, per un lasso di tempo complessivo di circa quindici anni. Dall’infanzia fino all’età adulta, il lettore segue le vicende di Takaki Tōno: i suoi viaggi, i suoi incontri, i suoi amori e disamori.

Sembrerebbe trattarsi a prima vista di una comune storia di vita, ma Cinque centimetri per secondo è molto più di questo: è la narrazione di più vite che, attraverso il personaggio centrale, si incontrano, si sfiorano, si perdono, si giurano fedeltà, si mancano… E’ una storia di crescita e di come il passato condizioni inevitabilmente il nostro futuro, è la poetica dimostrazione di quanto a volte il non vissuto influenzi più delle esperienze fatte, è il richiamo del trascorso che chiede di tornare sui propri passi per poter, domani, ricominciare a proiettarsi nel futuro, liberi dalla nostalgia.

Cinque centimetri al secondo…E’ questa la velocità a cui un petalo di ciliegio cade al suolo.

Il mio voto:

Roberta Taverna

Titolo: Cinque centimetri al secondo
 Titolo originale: Byousoku 5 Centimeter
 Autore: Makoto Shinkai
 Disegni: Yukiko Seike
 Editore: Star Comics
 Prezzo: due volumi a euro 5.90