Crea sito
Fumetti & Co.,  Recensioni

Fumetti & co: “I primi due anni di Moe, Mec e Stone”, di Gian Luca Munari, Marco Forcelloni e Francesco Munari

“Noi scrittori amiamo gli istanti che precedono la prima parola.
A volte sono così tanti che, quando finiscono, la prima parola è già andata a dormire.”

Siete mai stati colti dal temutissimo “blocco del lettore”?
Quando, nonostante la lettura sia sempre stata per voi una sorta di porto sicuro dove rifugiarvi, non riuscite ad immergervi nella storia e non fate altro che saltare da un volume all’altro? Ecco, purtroppo è quello che sta capitando a me da alcuni mesi…

I primi due anni di Moe, Mec e Stone” è stato come una boccata d’aria fresca, o meglio, come un salvagente che mi ha permesso di rimanere a galla e di continuare a “nuotare”. Il libro in questione, nato dalla prolifica immaginazione di Gian Luca Munari – autore dei testi – e di Marco Forcelloni – addetto ai disegni –, è la raccolta dei primi due anni delle loro strisce giornaliere.

Sì, avete capito bene: giornaliere! Una sfida che va avanti ancora oggi sulla loro pagina Facebook (www.facebook.com/moe.mec.stone), sul loro blog (https://moemecstone.blogspot.com) – dove
potete trovare la versione in inglese tradotta da Francesco Munari – e su Instagram (https://www.instagram.com/moe.mec.stone).

I protagonisti sono il moai Moe, Mec – un computer piuttosto “datato” – e Sasso – una pietra dall’estroso carattere –, tutti abitanti di un’isoletta sperduta. Un terzetto alquanto particolare, alle prese con avventure – Sasso in versione scrittore, gli incontri con Nonna Ruvida, le “lunghe” chiacchierate con Ceppo, solo per fare alcuni esempi – che non possono fare altro che strapparci un sorriso.

I dialoghi incisivi e mai banali permettono a noi lettori di conoscere poco a poco questi bizzarri personaggi, trovandoci a voler sapere al più presto come proseguiranno le loro peripezie – molte
strisce, infatti, sono collegate tra loro.

Se a ciò uniamo anche i bellissimi disegni, ricchi di dettagli e sfumature – personalmente adoro le rappresentazioni in bianco e nero –, allora non potremo fare altro che appassionarci alle buffe storie create dai due giovani autori, continuando a seguirli e a sostenerli sui loro social.

Un ottimo modo per avere la nostra dose di buonumore quotidiana!

Una partenza è solo un arrivo visto dalla parte sbagliata”.
Sara Bellodi

Titolo: I primi due anni di Moe, Mec e Stone
Autori: Gian Luca Munari (testi), Marco Forcelloni (disegni), Francesco Munari (traduzione testi)
Per info acquisto del volume: www.facebook.com/moe.mec.stone
Pagine: 246
Voto: 4 stelline