In libreria: “Da piccola ero Down” di Isabella Piersanti

Perché ho scritto queste pagine?
Beh, prima di tutto per me stessa, per mettere ordine nelle mie poche idee ma confuse, come diceva il grande Ennio Flaiano.
Poi per Valentina, la mia figlia maggiore, perché possa conoscere la storia della nascita della sorella e perdonarci se qualche volta le abbiamo dato l’impressione di trascurarla; per dirle che le vogliamo un mondo di bene e che per questo le abbiamo voluto dare una sorella, per dirle che le siamo grati perché, se oggi Giulia è quella che è, moltissimo è per merito suo.
Per Giulia, perché un domani possa ripercorrere la sua storia. Per Francesco, mio marito, con cui ho iniziato e continuo questa splendida avventura che è la nostra vita. Per condividere questa mia esperienza con chi si trovasse in situazioni simili, perché forse può essere utile un confronto con chi ha vissuto e vive la stessa realtà, senza la pretesa di dire verità assolute ma semplicemente di raccontare la mia storia.

Per dire che avere una figlia con la sindrome di Down non è un dramma. Che non significa non essere più felici, anche se resterà Down per sempre. Che, sì, ci saranno difficoltà ma anche tante risate e che si riceverà un amore incondizionato, puro, totale che è difficile sperimentare in altre condizioni.

ISABELLA PIERSANTI: Nata a Milano nel 1964, dopo la laurea in Lettere ha conseguito un Dottorato di ricerca in Storia Sociale e Religiosa; dal 1993 ha insegnato Filosofia e Storia in diversi Licei a Firenze e a Roma. Da diversi anni insegna al Liceo Scientifico Morgagni di Roma. È socia dell’Associazione Italiana Persone Down. Sposata, ha due figlie.

Titolo: Da piccola ero Down

Autore: Isabella Piersanti

casa editrice: Il prato

Prezzo: € 12.00 / ebook € 3.99

Pagine: 128
Precedente Videorecensione: "La trilogia del Tearling" di Erika Johansen Successivo "Delitto alla Cattolica" di Gianni Marilotti: la recensione

Lascia un commento

*