In libreria: “I colori dell’incendio” di Pierre Lemaitre

La seconda parte della trilogia del Novecento, dopo il successo di Ci rivediamo lassù che ha venduto 1 milione di copie nel mondo ed è stato tradotto in 26 lingue.

 

Febbraio 1927. La Parigi che conta assiste ai funerali di Marcel Péricourt. Sua figlia Madeleine deve prendere le redini dell’impero finanziario di cui è l’erede, ma il destino decide diversamente.
Suo figlio Paul, un bimbo di sette anni, compie un gesto tragico e inatteso che la porterà sulla strada della rovina personale e sociale. Posta di fronte alle avversità, alla cattiveria degli uomini, alla cupidigia della sua epoca, alla corruzione del suo ambiente, Madeleine dovrà fare ricorso a tutta la sua intelligenza, alle sue energie ma anche a soluzioni machiavelliche per sopravvivere e ricostruire la sua vita. Un compito reso ancora più difficile dalle circostanze in una Francia che osserva impotente i primi colori dell’incendio che ridurrà in cenere l’Europa.

PIERRE LEMAITRE, nato a Parigi, ha insegnato per molti anni letteratura ed è approdato tardi alla carriera di scrittore e sceneggiatore. Con i suoi romanzi, tutti premiati da critica e pubblico, si è imposto come uno dei grandi nomi della narrativa francese contemporanea. Le sue opere sono tradotte in più di 20 lingue e i diritti sono stati acquistati dal cinema. Mondadori ha pubblicato la serie noir del commissario Camille Verhoeven: Irène, Alex, Camille e Rosy & John; Ci rivediamo lassù (2014), che ha vinto il Premio Goncourt e Tre giorni e una vita (2016).

Titolo: I colori dell'incendio
 Autore:Pierre Lemaitre
 Casa editrice: Mondadori
 Prezzo: € 20; ebook € 9.99
 Pagine: 504

Precedente Recensione: "Il mago del nulla" di Alessandro Casalini Successivo Inkbooks Reading Challenge: "Cronache di un gatto viaggiatore" di Hiro Arikawa