In Wonderland: Cappuccetto Rosso, di Massimiliano Frezzato

“C’era una volta una bimba stravolta…
Di cui non conosciamo il nome e la cui storia ci è giunta in almeno tre versioni differenti… Per questo è stravolta!
Ma a pensarci bene le versioni sono milioni, una per ogni mamma, e nella maggior parte dei casi quelle delle mamme sono molto meno crudeli di quelle dei libri…”

Ha inizio così Cappuccetto Rosso di Massimiliano Frezzato, edito Lavieri; una storia dolcissima nella quale il racconto s’intreccia saldamente con disegni deliziosi, capaci di narrare una versione inedita di una delle fiabe più conosciute di sempre.

Con parole vecchie e nuove Massimiliano Frezzato dialoga e si sovrappone alla vicenda dei fratelli Grimm e crea una storia che amplia di umorismo la vicenda della piccola Matilda, vero nome di Cappuccetto Rosso, della nonna con un debole per le vecchie storie e il rhum, del cacciatore innamorato e del lupo destinato a imparare una morale…e forse anche a trovare se stesso.

Un piccolo capolavoro per piccoli e grandi, impreziosito dalle tavole a colori di Frezzato che rendono la fiaba di Cappuccetto Rosso una vera opera d’arte.

“C’era una volta una cara bambina.
Solo a vederla le volevan tutti bene, e specialmente la nonna, che non sapeva più cosa regalarle.
Una volta le regalò una mantellina con un cappuccio di velluto rosso, e poichè le donava tanto la bambina non volle più portare altro, neanche d’estate!”

Il mio voto:

Roberta Taverna

Titolo: Cappuccetto Rossa
 Autore: Massimiliano Frezzato
 Casa editrice: Lavieri
 Prezzo: € 11.50
 Pagine: 24 a colori, cartonato

I commenti sono chiusi.