In Wonderland: “Il buco nella rete”, di Gastoni – Gobbi

Vi racconto di un popolo eterno, senza scrittura e senza esercito; un popolo ramingo, che trasmette la propria storia attraverso racconti e musica; un popolo senza bandiera, condannato a vivere ai margini della società.

Vi racconto la storia dell’incontro tra Doriano, un bambino di nove anni che studia in una scuola democratica, e Miro, un ragazzo Rom che vive ai margini del bosco in una kampina. Attraverso i piccoli protagonisti vi racconto l’incontro tra due mondi che da secoli ormai condividono la stessa terra cercando di non toccarsi mai, mantenendo vive distanze e superstizioni.

Il piccolo Doriano non sa nulla del popolo zingaro, è ignaro dei pregiudizi e delle difficoltà che ogni giorno questa gente affronta all’interno della nostra società, e proprio per questo costruisce un ponte, un legame libero da diffidenza e preconcetti con la famiglia di Miro. Grazie a Doriano, compagni di scuola ed educatori riusciranno a beneficiare appieno dell’incontro tra due culture diversissime, con il conseguente arricchimento reciproco.

Un fumetto didascalico, adatto proprio a quella fascia di bambini che, come Doriano, ancora non sono stati intaccati dai preconcetti della società nella quale vivono; un testo in grado di far breccia negli animi puri, che non fanno distinzione tra un bambino italiano e un bambino Rom.

Coinvolgente anche l’aspetto grafico nel quale colori vivi e intensi contribuiscono alla nascita nel lettore di una sensazione di festa e creatività che spesso accompagna le storie zingare:

– Questo uxelin nella nostra lingua xe ciama Romano Ciriklò. Che vuol dir uccello Rom.-
– Davvero? E perché? –
– I Rom xe abituati a viaggiar e magnan quel che i trovan sulla loro strada. Un po’ come uccelli migratori… –

Il mio voto:

Roberta Taverna

Titolo: Il buco nella rete
 Autori: Marco Gastoni e Nicola Gobbi
 Casa editrice: Tunué
 Prezzo: 14.90 €
 Pagine: 96 a colori

I commenti sono chiusi.