Recensioni,  Un libro per ogni lettore

La locanda dell’ultima solitudine, di Alessandro Barbaglia: la recensione

Alessandro Barbaglia con La locanda dell’Ultima Solitudine ci racconta la storia di Libero e di Viola. Libero vive nella Città Grande in una casa tutta blu e vuota, se si esclude un unico baule bianco, e aspetta di incontrare il suo grande amore. Viola vive nel paesino di Bisogno sulle montagne, accorda fiori e aspetta di trovare il coraggio di fuggire. Infine, c’è la locanda dell’Ultima Solitudine, che permette a soli due commensali di pranzare, che fornisce un menu fisso con una sola portata che si ripete più volte, e che si trova a Punta Chiappa permettendo di osservare magicamente il mare.

La storia parte con Libero che scopre per caso la locanda e, affascinato dal nome, decide, nel 2007, di prenotare una cena per dieci anni dopo. Libero non sa cosa accadrà nella sua vita, ma sa che può aspettare, perché il futuro sarà bellissimo. Per lui il futuro deve essere bellissimo e se lo immagina le labbra color Nebbiolo. Per un futuro così Libero è disposto ad attendere. Però, poi c’è tutto il resto, perché intorno Libero e Viola scorre la vita di ogni giorno. Ci sono Lena, Vieniquì, Enrico, Margherita, don Piter, l’uomo coi baffi e tutti gli altri. Ognuno ha la sua storia personale, come ogni persona nella vita reale.

Barbaglia ci racconta non solo la storia di Libero e Viola, ma tante storie. Il risultato è fiaba moderna sulla vita e sull’amore. Una fiaba romantica ma non zuccherosa. Una fiaba adatta anche a palati esigenti.

Lo stile narrativo è uno dei punti di forza di questo libro. Si tratta di uno stile lieve, delicato e allo stesso tempo poetico, un narrare che culla il lettore e lo trasporta nel susseguirsi delle vicende. Frasi curate e ricche di giochi di parole che prendono e pretendono la piena attenzione del lettore. Barbaglia è padrone di questo suo modo di scrivere. Non esagera mai e mantiene un perfetto equilibrio, che spinge il lettore a leggere ogni pagina in attesa della successiva.

Il mio voto: 

Alessio Bottrighi

Titolo: La locanda dell'ultima solitudine
 Autore: Alessandro Barbaglia
 Casa editrice: Mondadori
 Prezzo: 17,00 €; ebook: 8,99 €
 Pagine: 168