Crea sito
Recensioni,  Un libro per ogni lettore

La sovrana lettrice, di Alan Bennett: la recensione

bc26970c6fae533bff24cd7e6c694cb5_w600_h_mw_mh_cs_cx_cyA una cena ufficiale, circostanza che generalmente non si presta a un disinvolto scambio di idee, la regina d’Inghilterra chiede al presidente francese se ha mai letto Jean Genet. Ora, se il personaggio pubblico noto per avere emesso, nella sua carriera, il minor numero di parole arrischia una domanda del genere, qualcosa deve essere successo. Qualcosa in effetti è successo, qualcosa di semplice, ma dalle conseguenze incalcolabili: per un puro accidente, la sovrana ha scoperto la lettura di quegli oggetti strani che sono i libri, non può più farne a meno e cerca di trasmettere il virus a chiunque incontri sul suo cammino. Con quali effetti sul suo entourage, sui suoi sudditi, sui servizi di security e soprattutto sui suoi lettori lo scoprirà solo chi arriverà all’ultima pagina, anzi all’ultima riga.

Eccomi qui a parlarvi di un libro finito la scorsa settimana, un libro particolare che unisce l’amore per la lettura, la regina Elisabetta e Londra…cosa chiedere di più? Un giorno la regina Elisabetta scopre una piccola biblioteca ambulante, casualmente ci entra e per non sembrare scortese decide di prendere in prestito un libro. Dopo una settimana torna alla piccola biblioteca, sale, consegna il libro finito e nuovamente ne prende in prestito un’altro. Come ben sappiamo noi lettori, un libro tira l’altro e la stessa cosa succede alla regina!

Ci troviamo davanti un personaggio davvero bizzarro, una donna molto colta con un passato pieno di avventure e di storie da raccontare.
Il personaggio della regina è davvero ben caratterizzato, una donna con un grande senso dell’umor, una donna che sa quel che vuole, una donna che ha conosciuto personaggi illustri e che sa come comportarsi. Improvvisamente con l’arrivo dei libri nella sua vita tutto cambia. Le sue priorità mutano. Se prima era orgogliosa del ruolo che svolgeva, amava girare per la città e salutare i suoi sudditi, prendeva parte a tutte le inaugurazioni più importanti adesso trova tutto questo noioso. Ogni singolo evento toglie tempo al suo passatempo preferito, leggere. Così si ingegna per cercare di portare con se i suoi amati libri in ogni viaggio, in ogni inaugurazione. La sua puntualità diventa un lontano ricordo e domestici e collaboratori iniziano un po’ a risentire di questa sua nuova personalità Ama parlare di libri, ama consigliare libri ai suoi parenti e li interroga per capire se realmente hanno letto oppure no. Ci sono passaggi davvero molto buffi ed esilaranti.

Tutti noi ci siamo ritrovati almeno una volta nella vita (a me capita sempre) di parlare dei libri che più amiamo, cerchiamo di consigliare, di discutere di incuriosire le persone con cui entriamo in contatto e così succede anche alla regina!

Durante tutto il libro il suo personaggio cambia, si rende conto che tutto quello che ha fatto nella sua vita non sempre l’ha  resa felice, capisce che anche lei ha una voce, è una persona che conosce, che ha vissuto e che può portare qualcosa di davvero importante nel mondo.

Il finale del libro è davvero inaspettato, perfetto per concludere l’intera narrazione. E’ una continua crescita, sia del personaggio principale che della storia, si entra in un mondo davvero molto lontano dal nostro ma che Bennett è riuscito a rendere più famigliare.
La storia, se pur semplice in superficie risulta toccante e in grado di farti pensare osservandola nella sua parte più profonda.
La scrittura di Bennett è scorrevole e riesce a coinvolgerti come una coperta calda in inverno.
E’ davvero un piccolo gioiellino che tutti i lettori e gli amanti di Londra dovrebbero leggere, sono poche pagine è vero ma al suo interno troverete personaggi bizzarri e divertenti che vi rimarranno nel cuore.

Il mio voto:

Alessia Cozzi

Titolo: La sovrana lettrice
 Autore. Alan Bennett
 Casa editrice: Adelphi
 Prezzo: 13.50 €
 Pagine: 95