Leggere Esordienti: “Angeli, diavoli e zombie” di C.F. Zappulla

Angeli, diavoli e zombie è un’antologia di Carlo Francesco Zappulla, dove il comune denominatore dei tredici racconti è l’avventura. Il libro può essere diviso in due parti: nella prima i racconti sono legati da un storia, e una seconda parte di racconti indipendenti.

Nella prima parte del suo libro mediante vari racconti Zappulla ci racconta come avviene la fine dell’umanità. Ci mostra come l’apocalisse zombie sia soltanto una conseguenza di una guerra tra esseri superiori e l’umanità sia destinata a perire come effetto dello scontro tra bene e male. Ogni racconto è un frammento che permette al lettore di mettere a fuoco i particolari dello svolgersi di questa grande guerra di capire anche mediante eventi apparentemente minori. L’affresco che viene proposto al lettore è intrigante, perché, per quanto la tematica di una possibile apocalissi zombie sia negli ultimi anni stata ampiamente sfruttata, la storia non appare banale e piena di cliché. Infatti, Zappulla riesce ad arricchirla con aspetti originali e personali.

Nel suo insieme la storia è congegnata in modo ordinato e comunque ricca di colpi di scena e di suspense, anche se la scelta di narrarla tramite racconti la rende talvolta un po’ troppo frammentaria e alcuni suoi particolari sarebbero potuti risultare maggiormente arricchiti.

I racconti della seconda parte, seppur di buona fattura, non hanno lo stesso impatto e forza dei precedenti. Il coinvolgimento del lettore è minore, perché manca lo stesso pathos iniziale.

Il libro risulta essere una piacevole lettura e le sue pagine permettono al lettore di evadere in modo semplice dal nostro mondo per avventurarsi in una realtà fantastica ed eroica.

 Il mio voto:

Alessio Bottrighi

Titolo: Angeli, Diavoli e Zombie
 Autore: Carlo Francesco Zappulla
 Casa editrice: Lettere Animate
 Pagine: 154
 Prezzo: 12,00 € / 1,49 € ebook
Precedente "Gelosia tra fratelli" di Nessia Laniado: la recensione Successivo Inkbooks incontra Roberta Marasco: l'intervista