Leggere Esordienti: “L’uomo dagli occhi di husky” di Antonio Michele Paladino

“Ciascuno di noi ha un masso della follia sospeso sull’orlo di un dirupo. Da solo non si muove, perché è ancorato al terreno e resiste anche quando il vento soffia forte, ma se qualcuno o qualcosa smuove la poca terra che ha sotto, allora sono guai: cade giù e rotola. E più strada fa, più rotola veloce e non esiste modo di arrestarlo. Il masso rotola, rotola, rotola, sprofondando sempre più nell’oscuro cratere senza fondo della pazzia.”

Il masso della follia di Margherita vacilla ormai da tempo, la caduta è vicina. Forse tutto è iniziato otto anni fa, durante una notte fredda e piovosa nel corso della quale Margherita, rimasta bloccata con l’auto in panne tra le vie deserte di Castelvecchio, ha assistito all’omicidio di un uomo e non è riuscita a dire nulla; forse la follia è cresciuta lentamente, giorno dopo giorno, nel corso di questi otto anni di silenzio; o forse la follia è esplosa all’improvviso quando la donna ha trovato innanzi a sé gli occhi di un figlio all’improvviso cambiato, Mattia.

L’uomo dagli occhi di husky, primo romanzo di Antonio Michele Paladino, racconta una storia in bilico tra thriller e giallo, tra paranormale e romanzo di vita. Di pagina in pagina i generi si susseguono, s’intrecciano, si rincorrono in quello che diventa un vero e proprio romanzo sperimentale, che inchioda il lettore, un po’ investigatore un po’ spettatore della vicenda.

Ciò che differenza Paladino dalla maggior parte degli esordienti è una totale maturità linguistica, il vero pezzo forte della narrazione, che aggancia il lettore più della storia in sé, caratterizzata da cambi di genere a tratti repentini e spiazzanti.

Una buona prima prova, che mette in luce le potenzialità dell’autore che però deve ancora trovare la sua via tra il paranormal puro e il thriller, generi indipendenti nei quali Paladino potrebbe dare il meglio di sé senza timori e ottenere migliori risultati.

Il mio voto: 

Roberta Taverna

Titolo: L'uomo dagli occhi di husky
 Autore: Antonio Michele Paladino
 Casa editrice: Independently published
 Prezzo: 10 € / ebook 2.99 €
 Pagine: 232
Precedente Book Haul di inizio primavera Successivo "Fair play" di Tove Jansson: la recensione