Leggere in musica: “A-mici. Merlino & Magò” e The aristocats

 

“I cambiamenti sono inizialmente traumatici, ma la vita prende sempre il sopravvento e magicamente, ciò che dapprima ci ha destabilizzato, si ridimensiona.”

Se anche voi appartenete alla schiera di persone – come la sottoscritta –  che, quando sono in libreria e si stanno aggirando tra gli scaffali, appena intravedono un gatto su una copertina, inseriscono il pilota automatico e si trovano quasi senza rendersene conto con il suddetto volume in mano, allora non potete assolutamente perdervi questa nuova uscita de Il Ciliegio: A-mici. Merlino & Magò di Elisabetta Guglielmetti.

L’autrice ci presenta le vicende dei suoi due felini, Merlino e Magò, ma lo fa in una maniera un po’ particolare… lascia infatti a loro la parola! Nella prima parte il ruolo di cicerone è riservato alla regale Magò – beh, diritto d’anzianità! –, una meticcia di dieci anni con un carattere riflessivo e ottime doti d’osservatrice. Anche se, bisogna ammetterlo, è piuttosto permalosa e possessiva verso quelli che considera i suoi umani – Lei, Lui, Pulce e Ragazza, anche se quest’ultima si è poi trasferita –, soprattutto dal momento in cui si è trovata un batuffolino peloso tra i piedi. Insomma, lei che era la regina della casa si è dovuta adattare ad Impiastro… ops, scusate, Merlino – è riuscita a contagiarmi! – e alla sua esuberanza. Tuttavia quel cucciolotto rossiccio è stato in grado di conquistare anche lei. Perché, in fondo, Magò ha il cuore tenero. Inoltre, se non ci bastasse la sua versione, la seconda parte è dedicata proprio a Merlino e al suo modo di vedere le strampalate usanze – ad esempio, perché non sopportano la pioggia, quando poi ne hanno una domestica che usano ogni mattina?! – di Mà, Cucciolo e Quellolà. No, non ha un’altra famiglia, ma lui e Magò dovevano distinguersi anche in questo.

L’autrice ha dato prova di conoscere profondamente i suoi “bimbi” a quattro zampe, poiché durante la lettura mi ha permesso di immaginare alla perfezione ogni situazione descritta. Ho avuto un sorriso – divertito o intenerito a seconda dei momenti – dipinto sul volto per tutto il tempo, forse complice il fatto che avevo due dei miei gatti che mi gironzolavano attorno con le loro buffe espressioni, quasi come se stessero cercando di comunicare come Magò e Merlino.

Un romanzo delizioso, dolce e divertente che ha il potere di far tornare il buon umore e di ricordarci quanto i nostri animali facciano per noi senza chiedere nulla in cambio.

“Prima o poi tutto, o quasi tutto, si può sistemare, basta avere pazienza e permettere al momento di scorrere.”

 Il mio voto:

Sara Bellodi

Titolo: A-Mici. Merlino & Magò
 Autore: Elisabetta Guglielmetti
 Casa editrice: Il Ciliegio
 Prezzo: 11.00 €
 Pagine: 112

 

Precedente "I segreti di Ember Island" di Kimberley Freeman: la recensione Successivo In libreria: "Non fare scene!"

2 thoughts on “Leggere in musica: “A-mici. Merlino & Magò” e The aristocats

  1. Elisabetta Guglielmetti il said:

    Trasmettere un’emozione è, a sua volta, un’emozione fortissima e totalmente indescrivibile.
    La tua recensione mi ha emozionato, sono quindi io a doverti ringraziare.
    Elisabetta Guglielmetti
    P.S. Ovviamente, anche Merlino e Magò si associano!

    • Sara Bellodi il said:

      Felice che ti sia piaciuta ^_^ Ho un amore viscerale per i gatti e leggendo il tuo libro mi sembrava di sentir parlare i miei pelosotti. Ancora i miei più sentiti complimenti.
      Sara Bellodi

I commenti sono chiusi.