Crea sito
Leggere in musica,  Recensioni

Leggere in musica: “La Quercia” di Sunny Valerio e i ViSaree

Il silenzio erano le nostre parole.

La giovane scrittrice Dafne, orfana di entrambi i genitori, a seguito di un nuovo lutto familiare che la vede perdere la zia Clara – il solo legame affettivo genealogico rimastole – si trova a ereditare l’antica dimora di famiglia, La Quercia, dispersa sulle colline verdeggianti e nebbiose del Monferrato. Ultimo barlume della storia passata e delle sue origini, in breve quella casa assume per Dafne non solo la dimensione di una culla protettiva, ma anche la possibilità di recuperare i tasselli mancanti della propria discendenza.

Facciamo del nostro meglio per essere chi siamo, ma in fondo ne siamo soddisfatti? Mi sono spesso posta questa domanda. Personalmente riconosco il mio brutto carattere, o meglio, so di non dare alle persone quello che si aspettano da me, ma non mi è mai importato compiacere gli altri.

Più la casa, le sue stanze, i suoi angoli inesplorati si aprono alla curiosità e alla memoria di Dafne, più i tasselli di un mosaico perduto nel tempo sembrano emergere, venire a galla tra le righe di una storia il cui copione è stato stracciato volontariamente da chi lo aveva vergato. La giovane donna, non senza difficoltà, riuscirà – quindi – a ricostruire le trame degli eventi che hanno visto La Quercia come palcoscenico eclettico e multiforme, come un baule dove nascondere i segreti più scomodi, le verità da zittire, le diramazioni potate prima che potessero donare fiori profumati e petali da regalare al vento del divenire.

A chi non piace essere amati? Certo, la mia famiglia mi ama, ma si tratta di un affetto dovuto, che esiste a prescindere. Diciamocelo, è banale e abitudinario. Io non cerco un amore che abbia l’obbligo di esistere.

Non mancano, tra le pagine del romanzo di Sunny Valerio, gli intrighi relazionali, le suggestioni d’inchiostro e un’attenzione particolare verso alcune tematiche d’attualità estrema, quali lo stalking, la violenza domestica e il mobbing.

Un romanzo breve, ma denso, ricco di sfaccettature e incalzante. Una lettura certamente gradevole e una prova d’autore che merita di essere approfondita, sfogliata con la compagnia della fiammella di una candela profumata che getta le proprie ombre – proprio come accade tra le mura della Quercia – tra l’abbraccio delle nostre sicurezze.

Un plauso finale va anche ai ViSaree, che hanno musicato in maniera davvero suggestiva le pagine di questa storia.

Il mio voto:

Matteo Zanini

Titolo: La Quercia
Autore: Sunny Valerio
Casa editrice: Independently published
Prezzo: € 9,99 versione cartacea - € 2,99 formato eBook
Pagine: 197