Crea sito
Leggere in musica,  Recensioni

Leggere in musica: Fattore Z e Yavanna



I numeri governano il mondo.

FATTORE-Z-350x525 (1)Alessandro Casalini ci chiude in una stanza bianca: il suo romanzo. Le pareti di questo cubo misterioso sono le sue pagine, sulle quali compaiono lettere, numeri, caratteri ortografici. Ci accorgiamo ben presto di non essere da soli: quattro personaggi fanno la loro entrata, mostrandoci inconsciamente il loro presente, prima di spogliarsi l’anima e presentarci anche il loro passato. Restiamo invisibili ai loro occhi; le quattro figure si interfacciano solo fra loro, punzecchiandosi, litigando, rivelando la loro parte più nera. Un prete missionario, una scienziata in odore di Premio Nobel, una giovane malata di AIDS e un ex star della musica rock animano le pareti illibate della stanza. Solo un contatore numerico sancisce lo scorrere del tempo: numeri primi che si alternano, in una spirale decrescente che sembra impossibile da arrestare. Compagni costanti di queste cifre diaboliche sono il mistero che le avvolge, le supposizioni circa il loro significato, la crescente ansia che la loro presenza getta sugli spettatori (cartacei e non).

L’autore scava a fondo nella psicologia dei suoi protagonisti, portando a galla ombre sepolte, menzogne inespresse, animi manipolati con uno stile meravigliosamente scorrevole e mai pesante. Il romanzo, a tratti, ricorda la sceneggiatura di un film – per quantità di dialoghi e ritmo degli scambi di battute tra i personaggi – e l’utilizzo di flashback e visioni accresce tale sensazione.

Il finale rappresenta una svolta decisiva per la vicenda: da muti fantasmi osservatori, i lettori vengono trasformati in inermi complici di una liberatoria catastrofe. E così la protagonista torna a vedere la luce.

Il mio voto: 

Matteo Zanini

Titolo: Fattore Z
 Autore: Alessandro Casalini
 Casa editrice: Sillabe di Sale Editore
 Prezzo: euro 15,00
 Pagine: 194

Un Commento