Leggere in musica,  Recensioni

Leggere in musica: Fiabe islandesi ed Enya

 

“ E così quei bambini diventarono subito invisibili a tutti,
e dimorarono in colline, poggi e pietre. Da loro derivano gli
elfi, mentre gli esseri umani discendono dai figli che Eva
aveva mostrato a Dio”

coverRicordo ancora con nitidezza quando, da piccola, aspettavo con trepidazione il momento di andare a dormire, poiché era strettamente legato alla “favola della buona notte”. Il calore delle coperte, il tono avvolgente della voce dei miei genitori, il mio inseparabile cagnolino di peluche… bastava chiudere gli occhi e la magia aveva inizio.

Ancora prima di imparare a leggere divoravo le immagini dei volumi illustrati, sognando ad occhi aperti, di principi e principesse, di regni lontani e di fantastiche avventure. Crescendo le letture si sono evolute, ma non la mia voglia di immaginare. Certo, la maggior parte di esse non erano così edulcorate come le ricordavo nella mia infanzia, spesso parevano inverosimili, eppure lasciavano sempre qualcosa.

E prima? Quando la carta stampata era ancora sconosciuta o riservata a pochi fortunati eletti? Se ci pensate, le parole erano già in grado di volare, di bucare i confini del tempo e dello spazio.
Le fiabe si tramandavano oralmente, mantenendo aspetti comuni, arricchendosi di particolari, oppure modificandosi al punto tale da creare nuove versioni.  Poi, ad un certo punto, c’è chi ha voluto rendere immortali quelle voci, imbrigliandole con l’inchiostro, ma permettendo loro di librarsi nuovamente ogni volta che le pagine venivano sfogliate. È grazie a queste persone che ancora oggi possiamo comprendere meglio le nostre radici e l’origine di quelli che ora appelliamo con il termine mito o leggenda.

Fiabe islandesi, edito Iperborea (preceduto dai volumi Fiabe danesi e Fiabe lapponi), racchiude trenta racconti rappresentativi del folklore di questa terra nordica.
Un territorio popolato da esseri fatati come elfi, giganti e orchesse che coesistono con semplici contadini, principi e principesse – a questo proposito, molto carino il componimento “Genesi del popolo nascosto”, in cui viene spiegata l’origine degli elfi –, incantesimi e sortilegi da spezzare, prove da superare, regni da liberare – finalmente sono anche le principesse a salvare i principi! – e ricchezze da conquistare.

Una raccolta molto particolare che vi farà entrare in punta di piedi nelle magiche atmosfere dell’Islanda… E se lascerete a queste antiche storie di avvolgervi nelle loro malie , non potrete fare altro che emozionarvi e, perché no, stupirvi…

Sara Bellodi


 Titolo: Fiabe Islandesi
Autore: AA.VV.
 Editore: Iperborea
 Costo:  € 16.00, ebook € 9.99