Leggere in musica: Romanzo siciliano di Ann Radcliffe e gli Evanescence

Dal primo istante in cui comincerò ad amare, conserverò sempre per tutto il corso della mia vita questo primo sentimento nel cuore.

romanzo_siciliano_01Il romanzo gotico, nel tardo Settecento, aprì la strada a un nuovo genere letterario. Tutto ciò che, oggigiorno, consideriamo horror e fantasy pone le sue radici in una corrente artistica che vide tra i suoi autori pionieri una scrittrice inglese che, nonostante i suoi rocamboleschi e avventurosi romanzi, non ebbe la possibilità di visitare in prima persona i luoghi nei quali scelse di ambientare le proprie narrazioni. Ann Radcliffe fu piuttosto criticata, al suo tempo, poiché donna e poiché scrittrice; ma questo non le impedì di produrre alcuni dei più noti e artisticamente validi romanzi settecenteschi che ancora oggi ammiriamo.

La seconda fatica letteraria della madre del romanzo gotico è proprio A Sicilian RomanceRomanzo siciliano, per l’appunto (ad oggi, malauguratamente, fuori catalogo). All’interno di questo piccolo gioiellino si narrano le vicende di Giulia, figlia di un ricco marchese, la quale dovrà affrontare non solo lunghi e perigliosi vagabondaggi nel Sud Italia, ma sarà costretta a opporsi a un padre tiranno, a un potenziale sposo del quale non possiede la minima stima, a religiosi dalla dubbia morale e – sopra ogni altra cosa – a un crudele segreto di famiglia che viene celato da oltre un decennio nell’ala meridionale del palazzo di Mazzini.

Non mancano, com’è giusto che sia, tutti gli elementi tipici della letteratura “nera” del periodo, come lunghi sotterranei e corridoi piranesiani, misteri irrisolti, voci sussurrate e intrighi sepolti alla luce della Luna, i quali – come da copione – si riducono a meri fraintendimenti, errori di valutazione, fenomeni che di soprannaturale hanno ben poco. Nulla di nuovo se si è abituati a leggere i romanzi più noti di Ann Radcliffe (come “I misteri di Udolpho” o “L’italiano”), ma non per questo meno affascinante. Tuffarsi in una delle storie della Radcliffe ha sempre qualcosa di estremamente confortante: la consapevolezza che, nonostante tutto il male e il nero, il bene riuscirà sempre a trionfare sul male.

L’augurio che Romanzo siciliano venga nuovamente ripubblicato non si spegne (io sono fortunatamente riuscito a trovare la mia copia all’usato dopo quasi due lustri di ricerche)… così come la cupa brillantezza delle vicende che sono contenute al suo interno.

Il mio voto:

Matteo Zanini

Titolo: Romanzo siciliano
 Titolo originale: A Sicilian Romance
 Autore: Ann Radcliffe
 Casa editrice: Beat
 Prezzo: 14 €
 Pagine: 208
Precedente In libreria: Fuga dal Paese delle Meraviglie, di Elisa Puricelli Guerra Successivo Calendario dell'Avvento: Fuga dal Natale, di John Grisham

One thought on “Leggere in musica: Romanzo siciliano di Ann Radcliffe e gli Evanescence

I commenti sono chiusi.