Crea sito
Oggi mi sento...,  Recensioni

Oggi mi sento… intrepido!

Il cavaliere di San Giovanni, Taras Stremiz

“A volte è meglio una pace ingiusta che una guerra giusta” 

Cover_Il_Cavaliere_di_San_GiovanniStoria di cavalieri, d’arme, d’amore. Storia di un medioevo in lotta, di una città in evoluzione, di un mondo da cambiare nel romanzo  d’esordio di Taras Stremiz Il cavaliere di San Giovanni.

Contea di Belluno, XII secolo. La vita del piccolo Jacopo ha inizio sotto un’infausta stella: privato troppo presto dell’amore materno, rimasto solo con il padre tagliaboschi, il bambino viene affidato alle cure del monastero cittadino, all’interno del quale trascorre gli anni della sua formazione, iniziato alle arti e alla cultura.
Sullo sfondo una Belluno in tumulto, una città vittima di forte instabilità politica, alla costante ricerca della pace e della libertà.
Ma presto il destino di Jacopo e quello della sua cittadina saranno destinati a incontrarsi e unirsi indissolubilmente: complotti e intrighi di potere costringeranno il giovane a lasciare il monastero, un giovane amore appena sbocciato e pronunciare un giuramento solenne: “Ti restituirò l’onore che ti spetta, mia amata Belluno”.

Romanzo storico e racconto di formazione, “Il cavaliere di San Giovanni”  si rivela un esordio narrativo arduo, una ricostruzione attenta e minuziosa che immerge completamente il lettore nella terra veneta di fine 1100, zona di scontri tra guelfi e ghibellini, area di lotta tra la città alpina e Treviso.

Con uno stile dinamico che alterna il dialogo diretto alla “narrazione degli eventi”, Taras Stremiz ci conduce in un viaggio alla scoperta di un medioevo dimenticato, nel quale si avvicendano in equilibrio perfetto fatti storici e vita quotidiana, sentimenti e doveri cavallereschi.

Roberta Taverna

Titolo: Il cavaliere di San Giovanni
Autore: Taras Stremiz
Editore: Ciesse edizioni
Pagine: 368
Prezzo: 18 €, ebook 6 €