Crea sito
Recensioni,  Un libro per ogni lettore

Recensione: Das Apfelstrudel, di Francesco Troccoli

27207-das-apfelstrudel“Erano due, le cose della vita che lo appassionavano fino all’intransigenza: il volo e il cibo. Sin dall’infanzia, non aveva mai deciso se ad entusiasmarlo di più fossero la picchiata di un Messerschmitt oppure l’aroma della senape bavarese. Li riteneva entrambi ineguagliabili e da entrambi pretendeva la perfezione.”

Siamo nel 1942 ed il mondo, già in guerra, è sull’orlo della storia ed a spingerlo nell’abisso del nazismo potrebbe essere proprio l’uomo di cui sopra. L’ingegnere Von Braun, massimo esperto della macchina bellica nazista, sta mettendo a punto un razzo che rivoluzionerà non soltanto la storia militare ma anche quella scientifica.
Ma in questo racconto distopico scritto da Francesco Troccoli qualcuno nel futuro non è d’accordo.
Kiril Kasparov, scienziato russo del 1985, in un mondo dominato dalla Germania nazista, cerca un modo di cambiare il passato spedendoci una giovane donna, cuoca provetta, per distogliere Von Braun dal suo lavoro.
Tra una ricetta austriaca ed uno sguardo ammiccante riuscirà la giovane Maria Luisa nel suo compito? Lo scoprirete solo leggendo questo racconto, pubblicato da Imperium che è stato anche finalista del premio Italia 2012.

Marco Castelletti

Titolo: Das Apfelstrudel
Autore: Francesco Troccoli
Casa Editrice: Imperium
Pagine: 24
Prezzo: 1,49