Crea sito
Recensioni,  Un libro per ogni lettore

Recensione: “In cammino”, Maurizio Bono

Leggere e andare a piedi, o se si vuole sia i libri sia i sentieri, funzionano allo stesso modo speciale: ogni lettore legge il “proprio” libro in relazione alle esperienze vissute fino a quel momento, perciò ogni volta è un’esperienza inedita, in quanto il lettore è cambiato.

Che la connessione – forse ancestrale e inspiegabile? – tra la passione per i libri e l’amore per le rigeneranti camminate in montagna (o, comunque, tra l’immersiva Natura) sia stata – ed è tutt’oggi – spesso fonte di dibattito e generatrice di illuminazione non è, per l’appunto, cosa nuova. Quello che può contribuire a sorprendere è il legame sempre più forte e iterato che il mondo della carta e il mondo del cammino continuano a stringere e riconfermare, quasi a voler presentare all’umanità il possibilismo di tale connubio, la fiducia nella solidità delle affinità pure.

Maurizio Bono, giornalista e appassionato camminatore, propone la geografia dei suoi itinerari nel volume “In cammino – itinerari tra emozioni e storie” – edito Vallardi editore – sottolineando la natura stessa delle pagine da lui scritte: prendendo a modello le recensioni dei romanzi, la loro utilità e il significato che possono assumere per coloro che vi si avvicinano, ecco che “In cammino” intende tramutarsi in un assemblaggio di “recensioni di sentieri di montagna”.

E, come in ogni recensione che si rispetti, Maurizio Bono avvicina un commento razionale e più didascalico a elementi più intimi, che rendono ogni percorso, ogni sentiero, ogni passo unico e speciale – poiché parte di uno spettro emotivo ampio e variegato: quello della biografia dell’autore.

Camminare è, soprattutto e dopotutto, una faccenda di equilibrio: si sposta il peso, ogni volta sbilanciandosi in maniera controllata, fidandosi in anticipo del prossimo appoggio. Quando questo manca, la facile conseguenza è inciampare.

Maurizio Bono ci accompagna tra le cime dei monti, sui sentieri soleggiati delle camminate “vista mare” e lascia spazio anche per i “camminatori di città”, riunendo le necessità e le aspirazioni di ciascuno nel medesimo percorso, quasi a voler evidenziare con forza incontestabile che al camminare le differenze non importano, ma che la cosa fondamentale da tenere sempre a mente – sia che si stia camminando, sia che si stia semplicemente vivendo – è che ritornare sui propri passi, quando si usano i piedi, spesso serve a capire meglio dove si sta andando.

Il mio voto:

Matteo Zanini

Titolo: In cammino
Sottotitolo: Itinerari tra emozioni e storie
Autore: Maurizio Bono
Casa editrice: Vallardi
Prezzo: € 15,90
Pagine: 150