Recensione: “In nome della madre” di Erri De Luca

Addosso a me sarai un vaso di frasi.

Erri de Luca è un autore che non necessita di presentazioni. Prolifico scrittore italiano, In nome della madre è uno dei suoi romanzi brevi più celebri. Tra le pagine viene raccontata la ben nota storia di Miriàm (ovvero Maria, madre di Gesù) nel periodo che intercorre tra la scoperta della divina gravidanza e il parto, avvenuto a Gerusalemme.

In sé, il libro sembrerebbe non offrire nulla di diverso rispetto alla classica narrazione biblica: gli eventi, infatti, si susseguono secondo la medesima cronologia religiosa (e come potrebbe essere diverso da così, in fondo?). Mi sono, quindi, domandato quale potesse essere il valore di questo breve scritto.
Quello che differenzia il racconto di Maria nella Bibbia da quello di Miriàm ne In nome della madre, a mio avviso, sta proprio nella centralità totalizzante della figura femminile, vera e unica protagonista di tutta la narrazione. Se, infatti, il testo biblico si veste di personalità per lo più maschili, anche negli episodi in cui si narra la vicenda riscritta da Erri de Luca, ne In nome della madre gli occhi, le menti, la psicologia è tutta femminile, tutta rivolta al personaggio di Miriàm, giovanissima donna che si fa carico di un mistero che nemmeno lei riesce a comprendere a fondo, delle malizie dei concittadini e dei conoscenti, del rischio di essere ripudiata dal proprio compagno per il sospetto di adulterio che sarebbe sorto in chiunque.

Erri de Luca sembra voler restituire a Miriàm la voce che il maschile aveva tolto a Maria e, così facendo, simbolicamente restituirla anche a tutte le donne – che siano esse reali o sorte dalle pagine della letteratura. Vi è, ne In nome della madre, una forte interpretazione della maternità come percorso individuale della donna, come maturazione reciproca dell’anima della madre e del corpo del figlio fino alla completa razionalizzazione dell’idea che quel rapporto tanto intimo quanto breve sarà destinato a non spezzarsi mai.

Il mio voto:

Matteo Zanini

Titolo: Nel nome della madre
Autore: Erri de Luca
Casa editrice: Feltrinelli
Prezzo: 8,00 €
Pagine: 80
Precedente Christmas Time... & PopCorn: "Lo schiaccianoci e i quattro regni" Successivo Christmas Time "Emozioni di Natale", di Cordelia e Piergiorgio Pulixi

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.