Crea sito
Recensioni,  Un libro per ogni lettore

Recensione: “Maite” di Laura Usai

“Promettetemi che imparerete ad apprezzare pienamente ciò che siete, senza alcuna vergogna.”

Maite” è la storia di una giovane ragazza e di come a volte le apparenze ingannino, mostrandoci al mondo come vorremmo, e non come siamo veramente.
E’ la storia di due giovani che si incontrano, dissimulano la propria identità, si sfiorano e si insegnano reciprocamente il valore di essere se stessi.
E’ la storia dell’invito ad un matrimonio che porterà la protagonista, cameriera al servizio di Doña Isabela, e la sua dispotica padrona ad intraprendere un viaggio dalla Spagna all’Italia, per prendere parte ai festeggiamenti dei nobili Vasprino.

Laura Usai torna con un racconto delicato e frizzante, che si legge tutto d’un fiato, ed ancora una volta l’autrice (dopo il racconto “Gli occhi del disinganno” ed il romanzo “Il segreto della curatrice”) si dimostra capace di delineare perfettamente in poche pagine la psicologia dei suoi personaggi. Piccole pennellate di colore, particolari volutamente accennati, brevi conversazioni conferiscono ai protagonisti di “Maite” una loro chiara personalità che subito traspare sulla pagina.

Maite” è un viaggio nel tempo che regala al lettore un’ora di svago intelligente, mantenendo le distanze dagli stereotipi del romance che rendono la maggior parte dei racconti di genere simili quanto scontati.
Laura Usai regala una piccola perla d’autore che convince il lettore, facendolo ben sperare in opere future, di più ampio respiro.

Il mio voto:

Roberta Taverna

Titolo: Maite
Autrice: Laura Usai
Casa editrice: Independently published
Prezzo:euro 5,02
Pagine: 68