Recensioni,  Un libro per ogni lettore

Recensione: Quando arbitro fischia

coverColpacato è una piccola cittadina dell’appennino: gente tranquilla e per bene, grandi lavoratori…fino a quando la maschera di ipocrisia non viene gettata via. “Arbitro” un misterioso giustiziere inizia a punire coloro che mettono le auto in sosta vietata, a tappezzare il paese di foto osè del flagrante tradimento (di cui tutti erano a conoscenza) di una delle donne più in vista della cittadina. E mentre un maresciallo giunto da poco in paese cerca di raccapezzarsi con le fantomatiche gesta del vendicatore la cittadinanza si interroga: chi è? Cosa lo spinge?

 Quando Arbitro fischia è la storia di come un’idea possa cambiare le cose. E’ la storia di un piccolo paese di provincia e delle sue piccole vicende quotidiane. O forse è lo specchio attraverso cui guardare una realtà con cui non sappiamo o non vogliamo confrontarci. Le domande che si pongono sull’Arbitro e le sue azioni i cittadini del paese, gli internauti e le forze dell’ordine sono quelle che ci poniamo anche noi: il fine giustifica i mezzi? E’ necessario fare cose illegali per promuovere la legalità? Con che diritto una persona si erge a giudice del buoncostume e della moralità degli altri?

Al lettore l’ardua risposta e se siete curiosi di scoprire chi è l’Arbitro preparatevi: la sfida sarà difficile e piena di colpi di scena!
Ma il pregio principale del libro di Andrea Friggeri e Alessandro Bassi è l’esperimento che compiono, in un vero e proprio meta libro, pieno di pagine di diario, di schermate di facebook e di messaggi di posta elettronica.
La storia non ha un narratore unico ma prosegue mentre indizi, avvenimenti e illazioni vengono descritti da questo o da quel protagonista della vicenda.

Un libro che scorre veloce e piacevole e visto il finale…chissà se i due autori hanno in mente un seguito!

Marco Castelletti

Titolo: Quando arbitro fischia
Autore: Andrea Friggeri, Alessandro Bassi
Casa editrice: Damster
Prezzo: € 13, ebook € 3,99
Pagine: 170