“Remember” di Ashley Royer: la recensione

“Chiudo gli occhi e cerco di calmarmi. Ma tutto quello che riesco a vedere è il volto di quella ragazza. Il suo sorriso, la fossetta sulla guancia sinistra. Rivedo i capelli che le cadono sulle spalle e le guance che arrossiscono mentre la scatola le sfugge dalle mani. Pensavo davvero che fosse lei. Pensavo che fosse tornata. Ma non è possibile. Delia non tornerà mai. Non la rivedrò mai più.”

Levi è un ragazzo e abita con la madre in Australia. Ama la pioggia e, per tutta la sua vita, ha rincorso gli arcobaleni. Crede ciecamente nel lieto fine. Ma, un brutto giorno, tutto cambia: la sua ragazza muore in un terribile incidente d’auto proprio mentre gli stava scrivendo un SMS. Da quel giorno, Levy ha smesso di parlare. Cure di psichiatri, ricoveri in cliniche specializzate, nulla fa nulla. La madre preoccupata per la salute del figlio, gli propone di raggiungere il padre nel Mayne. Levi non ha alcuna voglia di lasciare l’Australia, ma soprattutto non vuole lasciare i suoi ricordi. Alla fine, però, decide di partire e sarà proprio dall’altra parte del mondo che il giovane Levy incontrerà il suo arcobaleno.

Il romanzo, classificato Young Adult, è una lettura piacevole, che non affatica, in grado di emozionare e di far sorridere. E’ una storia tenera, giovane, che descrive sentimenti di giovani. Il racconto prende il lettore fin dalle prime pagine, essendo scritto in prima persona dal protagonista, Levi, oltre che da Deliah, la ragazza, l’amica che lo aiuterà a uscire dal mutismo selettivo in cui si era rinchiuso.

Il romanzo della 17enne Ashley Royer si è aggiudicato il Premio Wattys come il Miglior talento letterario su Wattpad.

Cristina Corniani

Titolo: Remember. Un amore indimenticabile
 Autore: Ashley Royer
 Casa editrice: DeA
 Pagine: 384
 Prezzo: 12,67 € / 6,99 € e-book
Precedente "La casa nella brughiera" di Elizabeth Gaskell: la recensione Successivo In libreria: "Amalia e Guido" di Alberto Moretti

Lascia un commento

*