“Tutto quello che non ricordo” di Jonas Hassen Khemiri: la recensione

Jonas Hassen Khemiri, scrittore svedese – tunisino, ci racconta la storia di Samuel, un ragazzo che ha tragicamente perso la vita schiantandosi a tutta velocità contro un albero: incidente o suicidio? Un giovane scrittore incontra tutti coloro che lo hanno hanno conosciuto per ricostruire, attraverso le loro parole, chi era veramente Samuel. Lo scrittore incontrerà Vandad, ora in carcere; la Pantera, un’artista underground che vive a Berlino; Laide, il grande amore, ma anche un’attivista per le donne migranti; la nonna che, a causa di una grave malattia, sta perdendo la memoria, nonché la madre, sia pure attraverso uno scambio di email. Ognuno di loro racconta la propria personale verità e, mentre ci rendiamo conto di non poterci fidare appieno di ognuno di loro, davanti ai nostri occhi si compone il ritratto di Samuel, un ragazzo smemorato cronico, che abbraccia il mondo con lo sguardo spontaneo di un bambino e che è alla continua ricerca di esperienze indimenticabili che annota su tanti quaderni per combattere la paura dell’oblio. Lo scrittore ricostruisce la vita di Samuel, attraverso quelli che sono i ricordi e, di conseguenza, le prospettive di ciascuno dei personaggi. Perciò, il personaggio di Samuel, così come gli eventi, mutano a seconda di chi, in quel momento, racconta.

Il romanzo è stato accolto con critiche molto positive, riconoscimenti numerosi e ha ottenuto il prestigioso Augustpriset 2015.

L’autore scandaglia in profondità la mente umana e trasmette al lettore la sensazione che tutto ciò che ci accade non sono mai dei fatti oggettivi, ma sono sempre influenzati profondamente dalla nostra memoria.

Sicuramente è un bel romanzo, anche se non di facile lettura per i continui passaggi dal presente al passato. Tuttavia, è sicuramente un libro da leggere.

Il mio voto:

Cristina Corniani

Titolo: Tutto quello che non ricordo
 Autore: Jonas Hassen Khemiri
 Casa editrice: Iperborea
 Prezzo: 17.50 €
 Pagine: 329
Precedente Inkbooks Reading Challenge: "Quando sarai più grande capirai" di Virginie Grimaldi Successivo In libreria: La leggenda della nave di carta. Racconti di fantascienza giapponese